• 166
  • 0

Un ottimo modo per migliorare la fertilità del terreno e rafforzare al contempo gli aromi e sapori dei tuoi fiori di marijuana è l’uso di guano di pipistrello. Un regalo dei pipistrelli che, una volta pulito, offre molteplici benefici al giardino. Di seguito troverai tutto ciò che devi sapere sul guano, un concime molto versatile e vantaggioso.

Cos’è il guano?

In poche parole, guano è il nome che ricevono gli escrementi di pipistrello. Se ne trovano in grandi quantità nelle profondità delle caverne in Messico, Spagna, Thailandia, Indonesia, Giamaica, Perù, India… Un altro tipo di guano molto ambito è quello degli uccelli che non mangiano altro che carne. Il guano indonesiano, invece, è prodotto da un gruppo di pipistrelli frugivori.

Il metodo per raccogliere il guano fresco nelle caverne di pipistrelli è veramente “old-school” in quanto prevede che una squadra di lavoratori mascherati passi ore e ore a riempire dei secchi di escrementi. Pure il guano locale è molto richiesto dai grower della zona che mirano a raccogliere frutti e verdure della più alta qualità possibile.

Valore nutrizionale

Una delle cose migliori del guano è il suo valore nutrizionale. A seconda delle sue origini, avrà un contenuto N-P-K diverso.

Alcune marche producono prodotti in polvere dal contenuto 8-1-1 o 7-3-1 che sono più adatti alla fase vegetativa mentre altre cercano di elaborare un prodotto dai livelli di fosforo più alti (0-10-0 e 0-12-0) ideali per la fioritura e anche come supplemento delle estrazioni con acqua fredda oppure dei compost tea aerati.

I benefici dell’uso del guano

  • L’utilizzo del guano di pipistrello come nutriente durante la fase di fioritura fa sì che i terpeni e il sapore del prodotto finale siano più intensi e duraturi. Molti grower, infatti, amano i sapori delicati risultanti dall’uso del guano.
  • Grazie all’elevato tenore di fosforo del guano di pipistrello, è pure ideale per promuovere lo sviluppo di fiori ricoperti di pistilli bianchi dalla densità strabiliante per tutte le ramificazioni.
  • Il suo uso sin dall’inizio e lungo la fase di crescita ha dimostrato di essere profondamente benefico. Durante la fase vegetativa, è anche consigliato l’utilizzo di prodotti ricchi di azoto.
  • La diversità di prodotti a base di guano permette che tramite la combinazione di svariati prodotti di guano venga sviluppata una formulazione unica capace di soddisfare le esigenze di NPK di ogni pianta lungo la fase di crescita e di fioritura.
  • I suoi effetti a lungo termine quando aggiunto a un compost tea aerato sono la promozione di popolazioni di batteri e funghi e il miglioramento della qualità e la fertilità del terreno.

Diverse applicazioni del guano

Uno dei fattori più notevoli del guano è la sua facilità d’uso e versatilità. Due sono le tipologie di formati più comuni: in polvere, ideale per mescolare col sostrato o aggiungere al compost tea mirando a creare un super soil. Se usato come top dressing, aiuterà a rinvigorire il mezzo di coltura coll’aggiunta di elementi nutritivi principali e oligoelementi.

L’alternativa è il guano in formato liquido. Pur essendoci versioni pronte per l’uso di entrambi i formati sul mercato, i benefici derivanti dalla preparazione del proprio guano sono innumerevoli.

Estrazioni con acqua fredda

Si tratta di un metodo che molti ritengono “old-school” in quanto non richiede l’uso né di elettricità né di pompe. L’estrazione con acqua fredda è un processo molto semplice che prevede l’utilizzo di guano di pipistrello in polvere, acqua preferibilmente senza cloro o distillata, uno schermo e un bastone per mescolare le particole di guano in polvere galleggianti. Nell’entrare in contatto con l’acqua, il guano inizia a rilasciare i nutrienti e batteri benefici nell’acqua portando allo sviluppo di un ricostituente pronto per l’uso che farà impazzire le piante.

Compost tea aerato

Il metodo più popolare per l’elaborazione di un tè di compost ricco di nutrienti capace di migliorare la qualità del suolo per lunghi periodi di tempo. Per l’estrazione, basta un secchio, una pompa per acquario, una pietra porosa, un po’ d’acqua, di guano e melassa biologica. Grazie a questo metodo, si promuove l’attività microbica nel suolo migliorando l’assorbimento degli elementi nutritivi e la loro conversione.

Errori da evitare per un corretto uso del guano

  • Non inalare mai il guano in polvere e indossare sempre una mascherina protettiva durante la miscelazione. L’inalazione del guano di pipistrello non trattato può essere molto dannoso per la tua salute.
  • Cerca di usare l’estrazione con acqua fredda e il tè di compost aerato nello stesso giorno. Non lasciarlo riposare a lungo in quanto questo potrebbe incoraggiare la comparsa di batteri cattivi.
  • Tieni sempre il guano in polvere o le estrazioni fuori dalla luce solare diretta e mai sul pavimento freddo. Per immagazzinare i nutrienti, lasciali in un armadio buio.

Conclusioni

Il guano di pipistrello è un’ottima risorsa per migliorare l’aspetto, il vigore e l’aroma dei frutti, verdure e piante di marijuana in modo organico. Un additivo facile da usare prodotto in tutto il mondo da un’industria che crea posti di lavoro e rafforza le economie locali. Proprio come qualsiasi altro nutriente, dovrebbe essere usato in combinazione con altri fertilizzanti in modo da soddisfare le esigenze nutrizionali delle piante di marijuana in tutte le loro fasi di crescita.

Considerando tutti i benefici associati al guano, soprattutto la sua capacità di produrre fiori gustosi e saporiti, questo booster inviato da Madre Natura è un must assoluto per il tuo giardino organico.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Seleziona Lingua »
AllEscortAllEscort