• 70
  • 0

I benefici del micelio micorizzato nella coltivazione della Cannabis.

Probabilmente hai provato la gioia di vedere magnifici funghi in natura. Non importa quale fungo incontri, in realtà è una piccola parte di un enorme organismo sotterraneo, il micelio … E quando è presente nel terreno, il micelio aggiunge molti benefici ad esso. tutte le piante che crescono con esso, inclusa la cannabis. Questa simbiosi, questo luogo di scambio tra il fungo e la pianta si chiama micorrize. “Myco” per fungo e “rhize” per radice. Ciò potrebbe consentire di stabilire un raccolto più sostenibile, di migliore qualità, meno inquinante e con costi inferiori.

I benefici del micelio per la vita vegetale

Il micelio è una parte dei funghi, che si presenta sotto forma di filamenti bianchi e che cresce a circa quindici centimetri sotto terra. Chiamato nel linguaggio comune, fungo bianco, è l’apparato vegetativo dei funghi. Questo insieme di filamenti, più o meno ramificati, chiamati iphae, si trova nel terreno o nel mezzo di coltivazione.

Iphae del micelio

Esistono tre tipi di micelio:

  • saprofito, una specie di scavenger che si nutre di materia organica morta.
  • parassita, che assorbe i nutrienti da un ospite vivente.
  • mycorrhizae, che si nutre di piante viventi, in una relazione reciprocamente vantaggiosa
  • micorrize sono il micelio che la maggior parte dei giardinieri vorrebbe far crescere nel proprio terreno …

Micorrize

Allora perché le micorrize sono così benefiche per le piantedi Cannabis? Le micorrize si nutrono attaccandosi alle radici delle piante. Forniscono ai funghi zuccheri derivanti dalla fotosintesi. Le micorrize estendono il sistema radicale della pianta e la aiutano a raggiungere nutrienti distanti che altrimenti sarebbero inaccessibili alla pianta. Attaccarsi direttamente alla radice aiuta anche i nutrienti. In particolare, i fosfati diventano più solubili per le piante.

Migliore struttura del suolo e resistenza alla siccità

I coltivatori che usano le micorrize nella loro miscela di nutrienti ti diranno che questo fungo magico è un enorme stimolo per la crescita delle radici. Questo processo aiuta anche le piante di tutti i tipi a diventare più tolleranti alla siccità.

Manicotti micorrizici di amanita che rivestono una rete di radichette.

Secondo uno studio pubblicato nel European Journal of Soil Biology, i ricercatori hanno esaminato i benefici delle micorrize sugli agrumi. indicando che i funghi micorrizici arbuscolari hanno giovato alle piantine di agrumi migliorando la struttura del suolo e aumentando la loro propensione alla resistenza alla siccità. Le micorrize arbuscolari sono il tipo più comune di micelio micorrizico utilizzato per costruire il suolo.

Espelle i metalli pesanti

Un altro vantaggio delle micorrize è aiutare ad espellere i metalli pesanti dalle acque sotterranee. Ciò riduce così l’assorbimento radicale di questi metalli spesso tossici. La cannabis è naturalmente una pianta annuale. Ha la fastidiosa abitudine di assorbire un gran numero di metalli pesanti presenti nel terreno dove viene coltivata la pianta.

Pertanto, i coltivatori all’aperto dovrebbero sottoporre regolarmente il loro terreno a test. Se i livelli di tossicità da metalli pesanti sono superiori alla media, sarà necessario trovare modi per disinfettare il substrato di coltivazione. A tal fine, i funghi micorrizici possono essere un potente alleato in questo processo di bonifica.

I funghi costruiscono il suolo e possono persino assorbire la radioattività …

Un altro studio di questo tipo è pubblicato dall’European Journal of Soil Biology e disponibile su ScienceDirect. Secondo questo studio, la presenza di micorrize “migliora la crescita e l’accumulo di arsenico” in alcune specie vegetali. Questo “riduce solo l’accumulo di arsenico nelle piante ma non ha alcun effetto significativo sulla crescita delle piante”. Infine, il vantaggio più noto delle micorrize nel suolo è la loro capacità di abbattere la materia organica e costruire il suolo, rendendolo meno incline all’erosione e più nutriente per la vita vegetale.

Coltiva funghi micorrizici per le tue piante di Cannabis

Sfruttare i misteriosi poteri delle micorrize è un must per i coltivatori di cannabis indoor e outdoor. Esistono diversi modi per farlo, dai metodi estremi fai-da-te al semplice acquisto in negozio. Il metodo è diverso se stai coltivando cannabis indoor o outdoor. Tutto dipende dal tempo che dedichi e ovviamente dal tuo budget.

Growshop offre direttamente fertilizzanti costituiti da spore per moltiplicare il fungo endomicorrizico (in idrocoltura) o micorrizico nel terreno di coltura.

Fai crescere le tue micorrize all’aperto

La maggior parte delle piante trovate allo stato selvatico crescono con i funghi micorrizici. Puoi usarli per coltivare organismi nel tuo stesso terreno. Questo metodo utilizza ingredienti che possono essere raccolti gratuitamente. La maggior parte dei coltivatori di cannabis sarà in grado di acquisire facilmente il prezioso micelio.

Il sottobosco ideale per il tuo campionamento

Purtroppo il metodo è lungo. Ci vogliono più di tre mesi per completare e non è l’ideale per le piante da interno.

  • Vai in un bosco o in un prato con un’ampia varietà di alberi e arbusti (esclusi pini e querce).
  • Sposta il sottobosco a pochi metri sotto un albero. Scava con cura fino a circa in profondità.
  • Metti un secchio.
  • Mescolare il terreno con una parte di vermiculite, un altro di torba di cocco e una parte di compost.
  • Assicurati di utilizzare il compost senza fertilizzanti aggiunti. E non aggiungere fertilizzante! Perché può ostacolare o addirittura arrestare la crescita dei funghi micorrizici.
  • Metti il ​​composto in una grande secchio da giardino.
  • Quindi, pianta il tuo ospite o una pianta annuale che aiuterà a inoculare le micorrize. Una buona scelta è una miscela di semi di erba. Come il grano, il mais o l’erba bahia, un ospite micorrizico ben studiato. O semi come cipolle, porri o erba cipollina. Guarda i semi di legumi come erba medica, trifoglio o piselli.
  • Non usare spinaci, barbabietola da zucchero, lupino e membri della famiglia della senape. Perché fanno parte di piante che non formano un rapporto simbiotico con le micorrize.
  • Per ottenere i migliori risultati, immergere i semi per 10 alle ore 12 prima di piantare.
  • Alternare i tipi di seme per promuovere la diversità.

Collezionare la colonia di micorrize

Utilizzando questo metodo, la colonia micorrizica raggiungerà la maturità in tre mesi. Per costringere il fungo a riprodursi, taglia le piante fino agli steli. E trattenere tutta l’acqua 10 giorni prima del raccolto. Questo ucciderà le piante, ma incoraggerà le micorrize a rilasciare le spore.

Sistema di radice in simbiosi con micelio

Dopo 10 giorni, i funghi micorrizici saranno pronti per essere raccolti e utilizzati nel tuo substrato di coltivazione. Raccogli funghi benefici tirando le piante morte dalle loro radici. Fatelo con attenzione in piccoli pezzi e aggiungendo il sistema di radici, che è stato completamente “infettato” dalle micorrize, al vostro terreno. La simbiosi prenderà rapidamente con le tue piante di cannabis e si rinnoverà dopo ogni raccolto. Questo è l’intero vantaggio di una cultura all’aperto.

Prodotti micorrizici per coltivazioni indoor

Il modo più semplice ed economico per promuovere la crescita delle micorrize nel tuo terreno è acquistare un prodotto micorrizico. Ce ne sono tantissimi sul mercato, e solo per piante di cannabis … Fai la tua ricerca in un growshop come faresti con qualsiasi prodotto nutriente a base di cannabis. È un metodo semplice e infallibile per aggiungere funghi benefici al terreno.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Seleziona Lingua »